Affaticamento muscolare, alcuni rimedi
  • 05.02.2020
  • 0

Affaticamento muscolare, alcuni rimedi

Quando il corpo non è abituato e viene sollecitato con un allenamento, possono sopraggiungere i dolori da affaticamento muscolare, conseguenti al fatto che i muscoli vengono sottoposti ad un forte stress prolungato e ha luogo un deficit di ossigeno a livello muscolare. Quando succede, per consentire di andare avanti con l’allenamento, il metabolismo diventa anaerobico, ossia senza consumo di ossigeno, portando alla formazione di acido lattico, che si deposita nei muscoli.

Spesso l’affaticamento muscolare viene confuso con un eccesso di acido lattico, ma non è così, infatti, quest’ultimo si smaltisce generalmente nell’arco di un paio d’ore successive allo sforzo mentre l’affaticamento dei muscoli può durare alcuni giorni.

L’affaticamento muscolare è una reazione fisiologica a un sovraccarico dell’apparato muscolo-scheletrico, che porta dolore e debolezza delle fasce muscolari coinvolte. I soggetti più frequentemente colpiti sono gli individui sedentari che si approcciano alla pratica sportiva senza il giusto riscaldamento o che esagerano con gli esercizi in termini di durata e tipologia, così come gli atleti che rientrano in allenamento dopo lunghi periodi di riposo e avvertono quelle sensazioni di indolenzimento e dolore in seguito ad un allenamento.

Un’altra motivazione per cui possiamo soffrire di affaticamento muscolare e di conseguenti dolori è legato al cosiddetto spasmo da esercizio: si tratta di una circostanza in cui alcune fibre muscolari mantengono la contrazione anche dopo il termine del movimento, determinando così uno stress che riconduce all’affaticamento muscolare.

Prevenzione

Quando si devono caricare muscoli e tendini con particolari sforzi, è bene iniziare gradualmente e progredire lentamente, evitando dunque di cominciare con allenamenti pesanti. Inoltre, è bene non dimenticare che la stessa cautela va assunta anche dopo lo sforzo, infatti lo stretching deve rappresentare una pratica costante.

Quindi riscaldamento leggero prima e dopo lo sport. Molto utile per sciogliere la muscolatura e per prevenire traumi e infortuni.

Rimedi

Riposo: è fondamentale evitare di sollecitare eccessivamente la muscolatura, per dare al nostro organismo il tempo per riprendersi dallo sforzo.

Adozione di una dieta varia ed equilibrata: sali minerali, vitamine, proteine, carboidrati e anche grassi. Ricordiamo di non privarci dei nutrienti fondamentali necessari al benessere del nostro organismo, tutti nelle giuste quantità.

Integratori alimentari: possiamo incrementare i benefici di una dieta varia ed equilibrata con l’assunzione di integratori a base di Vitamina B12, per ridurre la sensazione di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso, e L-Carnitina e aminoacidi, utili a recuperare energia.

Se poi è ritenuto utile, d’accordo con il proprio medico, potrebbe essere utile procedere con la somministrazione di vitamina E, un aiuto importante nella diminuzione del dolore e dell’infiammazione.

Quando l’affaticamento muscolare e il dolore persistono, il medico potrebbe consigliarci una terapia a base di fasce o cerotti auto riscaldanti, indicata per ridurre infiammazione e malessere. Nei casi più gravi, o in caso di necessità, si può ricorrere a fisioterapie e crioterapie.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure semplicemente porre qulache domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*