Come tingersi i capelli in casa
  • 18.05.2020
  • 0

Come tingersi i capelli in casa

La ricrescita e lo scolorimento della nostra chioma cominciano a farsi notare dopo lunghi periodi di incuria, quindi perché non imparare a tingersi i capelli in casa, anche perché le file dal parrucchiere e il dover prenotare molto prima, potrebbero scoraggiarci.

Sai qual è il tuo tipo di capelli?

Prima di cominciare è fondamentale conoscere il proprio tipo di capelli e quali trattamenti hanno ricevuto: se sono stati già tinti, ad esempio, è importante ricordare che scurire i capelli con tinte in casa è possibile, schiarirli al contrario è molto più difficile.

Munirsi del necessario

Per effettuare una tinta con successo bisogna procurarsi:

  • una ciotola in plastica nella quale preparare il colore;
  • un dosatore e un pennello per la stesura;
  • guanti in lattice per applicare la tinta;
  • una mantellina per non macchiare gli abiti;
  • beccucci per separare i capelli;
  • una maschera barriera che difenda la pelle da eventuali irritazioni;
  • una cuffia per la doccia.

Consigliamo di acquistare almeno due scatole di tinte simili al vostro colore, oltre che di leggere bene le istruzioni e informarsi sulla presenza di eventuali principi ai quali potreste essere allergiche: provate sempre il prodotto su una ciocca di capelli (magari nascosta), asciugatela, e verificate se l’effetto è quello che vi aspettavate e, se positivo, proseguite.

I consigli per una buona tinta

Per cominciare, sarebbe bene effettuare uno scrub detossinante della pelle, che rimuova i residui di altri prodotti e nutra, sia prima che dopo la tintura: utilizzate impacchi di olio e maschere dedicate.

Un altro consiglio è quello di spalmare la tinta su un capello non eccessivamente pulito, in questo modo sarà più facile separare le ciocche.

Non dimenticate di applicare la maschera barriera lì dove la tinta tocca la cute (es.: sulla riga della testa e intorno alle orecchie), poi cominciate a stendere il colore.

Andare poi per zone, cominciando frontalmente, dalle basi fino alla testa, ricordando sempre che dovrete eseguire le stesse azioni anche sul retro.

La posa: tempo e pazienza

Utilizzate una cuffia per la doccia per raccogliere i capelli e aspettate che passi il tempo di posa che troverete sulla confezione.

Una volta finito, prendetevene cura con shampoo e maschere capelli dedicate per il vostro tipo di capelli, ma anche con impacchi di olio e sieri rinforzanti e lucidanti che donano luminosità.

Fare attenzione quando si spazzolano i capelli tinti: meglio utilizzare una spazzola con la quale districare i capelli delicatamente, al fine di evitare di spezzarli.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*