Corretta igiene intima
  • 24.11.2020
  • 0

Corretta igiene intima

Una sana e corretta igiene intima è importantissima per prevenire tutti quei disturbi che possono affliggere l’apparato genitale.


Una sana e corretta igiene intima è importantissima per prevenire tutti quei disturbi che possono affliggere l’apparato genitale.

In linea generale,il primo consiglio è quello di utilizzare detergenti neutri e non aggressivi, ponendo attenzione a lavarsi e asciugarsi sempre con un movimento che parte dalla vagina verso l'ano(e mai in senso contrario) al fine di scongiurare un eventuale e dannoso passaggio dei batteri intestinali alla vagina o alle vie urinarie.

Per evitare che i microbisi diffondano in questa zona del corpo, è altrettanto importante lavarsi una volta al giorno, fino a massimo due lavaggi in caso di caldo e sudorazione. Discorso a parte per quando si ha una vita sessuale attiva, per cui raccomandiamo un lavaggio dopo ogni rapporto sessuale.

Gli asciugamani e la biancheria intima, inoltre, devono essere strettamente personali, sia a casa che in viaggio.

Come lavarsi?

La vagina è, in realtà,un organo capace di auto-pulirsi e, in situazione di piena salute, è del tutto normale notare secrezioni limpide o biancastre, dato che sono proprio le ghiandole presenti nella cervice uterina a secernere un lubrificante naturale, utile per tenere il giusto livello di umidità della mucosa, che scende verso l'esterno, prendendo parte attivamente al mantenimento di un ambiente pulito e sano.

È proprio per questo che basta detergere la parte esterna con acqua e un po' di sapone delicato, mentre è meglio evitare le lavande vaginali, che possono alterare la microflora, portando al rischio di infezione.

Altrettanto sconsigliato è l'utilizzo di spray e altri prodotti deodoranti, in quanto potrebbero causare irritazioni o reazioni allergiche.

Le buone pratiche

Una corretta igiene intima, per non essere praticata invano, va sempre accostata a delle buone abitudini che aiutino a mantenere sano il nostro apparato riproduttivo:

  • cambiare la biancheria più frequentemente quando si suda;
  • ridurre l’assunzione di lieviti e dolci, sostituendoli nella dieta con carboidrati a lento assorbimento (pasta e il riso di tipo integrale);
  • assumere molta verdura e frutta fresca, che apportano sali minerali, vitamine e fibre;
  • integrare l’alimentazione con fermenti lattici e yogurt per l’equilibrio della flora batterica;
  • indossare biancheria intima di cotone;
  • cambiare gli assorbenti con costanza e alternare interni ed esterni;
  • non tenere troppo tempo il costume bagnato addosso;
  • non indossare pantaloni troppo aderenti.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*