Dermatite atopica: cause, sintomi, trattamenti
  • 04.12.2020
  • 0

Dermatite atopica: cause, sintomi, trattamenti

La dermatite, in genere, riguarda un’infiammazione della cute più o meno acuta. I sintomi sono abbastanza noti e la terapia va scelta proprio in base al tipo di dermatite, anche se non è sempre semplice individuare i fattori scatenanti.

La dermatite, in genere, riguarda un’infiammazione della cute più o meno acuta. I sintomi sono abbastanza noti e la terapia va scelta proprio in base al tipo di dermatite, anche se non è sempre semplice individuare i fattori scatenanti.

È ritenuta una delle patologie croniche della pelle, non contagiose, la cui peculitarità è nella presenza di infiammazioni e lesioni eritematose, e da una secchezza reiterata della pelle, spesso associata a prurito e irritabilità.

La dermatite atopica, o eczema atopico, affligge maggiormente i più piccoli, nello specifico nelle zone dove la pelle si piega (ginocchia, gomiti, collo), anche se capita che l’area più interessata sia il viso e, quando crescono, l’eruzione si diffonde, in alcuni casi, anche su altre zone del corpo. Capita che chi soffre di dermatite atopica, si afflitto anche da malattie allergiche quali asma, rinite allergica, orticaria, allergie alimentari.

Il disturbo può andar via spontaneamente, o anche subire un’attenuazione dei sintomi: con la pubertà possono esserci periodi di totale remissione, alternati a una ricomparsa quando si arriva in età adulta.

Cause

Le cause della dermatite atopica non sono ancora ben note, anche se si conoscono alcuni fattori che predispongono l’individuo al disturbo, quali:

  • lo stato psicosomatico;
  • la genetica;
  • il sesso: le donne sembrano avere una tendenza maggiore a essere colpite;
  • l’ambiente in cui si cresce.

Possono aggravarne i sintomi alcuni fattori scatenanti quali:

  • un’eccessiva sudorazione;
  • utilizzare tessuti di lana o irritanti;
  • gli sbalzi di temperatura;
  • la secchezza cutanea;
  • lo stress;
  • utilizzare saponi o detergenti aggressivi;
  • polvere o sabbia.

Rimedi

Una terapia risolutiva per la dermatite atopica non esiste, anche se è possibile allungare i tempi dei periodi in cui essa è in remissione.

È sicuramente opportuno evitare i fattori scatenanti e osservare una cura intensiva e quotidiana, cercando di tenere sotto controllo il disturbo e arginarne i sintomi.

In caso di prurito, risulta utile l’utilizzo di un gel o una crema all’aloe vera o alla calendula. Se si presentano lesioni, è importante adottare una terapia antinfiammatoria locale,prescritta dal medico.

Si possono arginare gli effetti con una alimentazione sana ed equilibrata e assumendo molta acqua, con lo scopo di mantenere la pelle idratata anche dall’interno, ed evitando l’assunzione di:

  • pomodori crudi, spinaci;
  • fragole, banana, ananas, kiwi;
  • insaccati;
  • cioccolato;
  • arachidi, nocciole e frutta secca;
  • pesce azzurro (aringhe, sardine, acciughe), salmone e tonno in scatola, frutti di mare;
  • formaggi fermentati;
  • albume d’uovo.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*