Mangiar sano dopo le feste: alcuni consigli
  • 13.01.2020
  • 0

Mangiar sano dopo le feste: alcuni consigli

Le feste, si sa, bisogna viverle al meglio e molti di noi, anche a buona ragione, non si danno troppi limiti a tavola durante le varie cene e pranzi. Ciò comporta però uno sforzo, da parte del nostro organismo, nel dover immagazzinare e smaltire tutto ciò che assumiamo.

Giunti quindi a gennaio si comincia a pensare a come depurare il corpo e rimettersi in forma, motivo per il quale è fondamentale riprendere o cominciare a mangiar sano.

Il fegato è, insieme ai reni, l’organo principale che si occupa dell’eliminazione delle tossine nel nostro corpo: l’obiettivo di una alimentazione sana è quello di sostenerlo nella sua funzione depurativa, passando quindi da una riduzione della produzione di colesterolo e l’assunzione di vitamine A, E e C e di Ferro e Zinco.

Prendere il buono dalla natura

Per seguire un’alimentazione più equilibrata bisogna iniziare scegliendo i cibi di stagione, infatti, da questo punto di vista, l’inverno ci offre una scelta tra diverse varietà di frutta e verdura tipica dei mesi più freddi dell’anno, che hanno anche i giusti valori nutrizionali utili a perder peso ma anche a proteggerci da eventuali malanni. Vediamo insieme quali sono i principali:

  • Arance, limoni e pompelmi: sono dei veri e propri concentrati di vitamina C, utili per purificare l’organismo e per rafforzare le difese immunitarie. Il pompelmo contiene anche provitamina A, D, B1, P, e associa quindi alla funzione depurativa, quella anti-colesterolo.

  • Cavolfiori, broccoli, cavoli: un concentrato di vitamine (A e C) e minerali (potassio, calcio, fosforo, ferro) fondamentali per i nostri organi depurativi.

  • Carciofo: noto per le capacità digestive, stimola la diuresi e abbassa i livelli di colesterolo.

  • Finocchio: agisce sul gonfiore addominale, oltre che sulla facilitazione della digestione.

Cottura

Il modo in cui cuociamo le pietanze pesa non poco su quanto poi questo aiuti a farci stare meglio. Le cotture con oli cotti sono pesanti da digerire e alzano i livelli di colesterolo nel sangue. La cottura migliore è quella al vapore, dato che permette agli alimenti di trattenere tutte ele loro proprietà. In scala di salubrità la cottura nella pentola a pressione viene subito dopo quella a vapore, seguita ancora dalla bollitura, in base proprio al principio di minor dispersione di vitamine, sali minerali e altri elementi importanti presenti negli alimenti. Evitare la cottura alla griglia di carne, pesce e verdure oltre ad eliminare i soffritti e le fritture.

Idratazione

Qualsiasi dieta depurativa fonda la sua efficacia su una corretta idratazione e quindi sul consumo adeguato di acqua (almeno 2 litri al giorno) e la scelta di cibi freschi. L’idratazione è importantissima per l’organismo sempre e comunque e non parliamo del semplice bere acqua, ma anche tisane calde, utili soprattutto in inverno dato che il freddo non ci fa avvertire la sensazione di sete. Essa può avvenire anche grazie all’assunzione di cibi ricchi di acqua come determinate verdure a foglia verde e la frutta sopraccitate.

Vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda? Contattaci!
Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.


.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*