Sonnolenza primaverile: come affrontarla
  • 26.03.2021
  • 0

Sonnolenza primaverile: come affrontarla

Sonnolenza e stanchezza primaverile? Perché accade?

La primavera è arrivata e capita spesso di avvertire una sensazione di sonnolenza, durante questo periodo, a volte accompagnata anche da sbalzi d’umore o scarsa concentrazione. Si tratta di episodi molto comuni ai cambi di stagione, spesso relativi a quegli aspetti quali il cambio di ore di luce, il non avere la possibilità di adattarsi gradualmente al clima e alle giornate più lunghe.

L’importanza del riposo

Potrebbe apparire banale, ma troppo spesso non si dà la giusta importanza alla qualità del proprio sonno, che va a modificare sensibilmente la quantità di energie presenti nel nostro corpo. Un riposo non adeguato va a inficiare anche l’efficienza del proprio metabolismo, essendo capace anche di modificare l’espressione di diversi geni.

Di base è necessario riposare in maniera adeguata, dormendo almeno 7-8 ore per notte, ed evitando qualsiasi tipo di stress, che influisce negativamente sul sonno oltre che ridurre l’efficacia delle proprie difese immunitarie.

L’integrazione che dà la giusta carica

In farmacia sono reperibili molti integratori alimentari energizzanti che regalano tonicità in caso di stanchezza e sonnolenza. Sono indicate quelle formulazioni ricche di aminoacidi, vitamine e minerali, che tornano utili quando si presentano sonnolenza e un calo generale di energie.

La frutta secca: una fonte sana di energia

Quando si avverte sonnolenza molti si rifanno alle bevande eccitanti, come tè e caffè. Queste danno effetti limitati nel tempo, mentre sarebbe opportuno rifarsi a quegli alimenti la cui moderata e costante assunzione può aiutarci a restare sempre in forze. La frutta secca, su tutti, è un tipo di alimento ricco di proprietà:

  • I pinoli apportano zinco, vitamina B2 e potassio, donando energia e supportando anche la regolarità intestinale.

  • Gli anacardi apportano magnesio e vitamine del gruppo B, oltre al triptofano, un precursore della serotonina, che agisce sull’umore positivamente e, quindi, ci dà energia per le mansioni quotidiane.

  • Le noci sono ricche di Omega 3 e stimolano la produzione di melatonina, che aiuta a regolare il ritmo sonno-veglia, come anticipato, indispensabile per dormire bene e per sentirsi in forma.

  • Le mandorle sono ricche di calcio, magnesio e fosforo e sono utili per il benessere della mente.

Il magnesio

Quando si parla di energia, non si può evitare di dedicare una certa attenzione al magnesio, uno dei minerali più importanti per la sua produzione all’interno dell’organismo, e che si trova in buone dosi in:

  • vegetali a foglia verde,

  • cacao e i cereali integrali,

  • banane e i datteri,

  • legumi.

Lo sia ssume anche con l’idratazione, anche se la quantità varia molto di acqua in acqua.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*