SOS geloni, come rimediare?
  • 18.11.2019
  • 0

SOS geloni, come rimediare?

Le gelide temperature invernali portano con sé una serie di complicazioni sul nostro corpo. Una di queste sono i geloni che possono colpire qualsiasi parte del corpo, in particolare, le zone più a rischio sono mani, piedi, orecchie, naso e labbra. I geloni sono la conseguenza di danni alla pelle e ai tessuti provocati dal passaggio da un ambiente freddo ad uno caldo.

Le gelide temperature invernali portano con sé una serie di complicazioni sul nostro corpo. Una di queste sono i geloni che possono colpire qualsiasi parte del corpo, in particolare, le zone più a rischio sono mani, piedi, orecchie, naso e labbra. I geloni sono la conseguenza di danni alla pelle e ai tessuti provocati dal passaggio da un ambiente freddo ad uno caldo.

Con il freddo, infatti, i vasi sanguigni tendono a restringersi, mentre con il caldo si espandono nuovamente. Questo passaggio causa la fuoriuscita di sangue dai vasi perché i capillari tendono a dilatarsi più velocemente rispetto ai vasi più grandi e quindi il sangue raggiunge i tessuti circostanti provocando il gonfiore e il bruciore tipico dei geloni.

In genere i geloni si manifestano con una sensazione di bruciore e prurito frequente soprattutto a livello della dita delle mani e dei piedi, del naso e delle orecchie. La pelle in corrispondenza dell’area interessata può cambiare il colore dal rosso intenso al violaceo e apparire gonfia e infiammata. Quando la reazione è molto forte, possono insorgere delle vesciche che vanno trattate adeguatamente. Potrebbero, infatti, svilupparsi ulcerazioni e cicatrici con aumento del rischio di infezioni.

La guarigione dai geloni può essere facilitata limitando, nel possibile, l’esposizione alle basse temperature. La zona colpita deve essere mantenuta al caldo e ben asciutta e protetta da possibili strofinamenti.

Il gonfiore e il prurito possono essere ridotti applicando localmente apposite creme a base di corticosteroidi. In alcuni casi, e comunque sempre sotto stretto controllo medico, si può prendere in considerazione il ricorso alla nifedipina, un principio attivo che determina una riduzione della pressione sanguina e induce vasodilatazione alleviando la sintomatologia dolorosa e riducendo i tempi di guarigione.

In alternativa ai farmaci, è possibile curare i geloni con rimedi naturali. Un ottimo rimedio è una pomata alla Calendula, perché riduce il gonfiore e l’infiammazione. Così come le fette di patate, grazie all’amido presente, sono utili per alleviare i fastidi cutanei legati al freddo, geloni. Basta strofinarle sulle zone colpite dai geloni.

Tags: geloni

Commenti: 0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non puo' essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*